Diffamazione. La responsabilità del moderatore del gruppo social

I recenti interventi della Corte Suprema di Cassazione sulla responsabilit√† aggravata del reato di diffamazione tramite social network, ai sensi dell’art. 595 cp, co. 2, riporta in auge il connesso problema della responsabilit√† concorrente degli amministratori del blog o della pagina social ov’√® apparso il messaggio denigratorio.